cof

Un modo tutto nostro per raccontare i libri che ci piacciono: le nostre sensazioni scritte, la nostra voce per evocarne l’atmosfera e la nostra musica preferita per condividerne la suggestione.

 

Ascolta l’estratto letto da Francesca

Firmino e altre poesie (Orecchio Acerbo)

 

A cosa servono le parole, la voce?
A cosa servono i silenzi, le pause, gli istanti?
E cosa succede quando parole e silenzi si incontrano?…
Trovano i respiri, la fantasia, l’immaginazione. Creano la voglia di costruire mondi, la capacità di leggere quelli che ci circondano.
Nasce così la POESIA: parole, voce, silenzi, pause, istanti.

Bene…è questo che vive tra le nostre mani sfogliando Firmino e altre poesie, elegante libro figlio della maestria di Orecchio Acerbo, scritto dal poeta Elio Pecora con le illustrazioni festanti e coloratissime di Mirjana Farkas.

Firmino e altre poesie è la prova provata che la poesia è un gioco da ragazzi. Un bellissimo gioco!
I colori che inondano le pagine sono nitidi e definiti e ogni componimento, dei 15 totali, è un gioco di musicalità e leggera profondità.
15 opere per 15 battiti del cuore a cui affezionarsi e da cui farsi coccolare. Perchè la poesia è così…arriva quando meno te l’aspetti, come una carezza.
Sappiamo che quando avrete modo di leggere e sfogliare questa piccola opera con i vostri bambini gli occhi passeranno e oltrepasseranno ogni parola, parola dopo parola, e ci sarà quella poesia che eleggerete come la vostra preferita. A noi è successo, se siete un po’ curiosi di sapere quale sia…noi siamo qui ad aspettarvi!

Aspettate…un piccolo indizio ve lo vogliamo comunque dare…come si fa con le poesie: in silenzio tra mille parole “rotonde e vive” e colori diversi come “un prato fiorito di corolle”!

[…] Qui azzittito dai gridi e dagli scoppi,
il silenzio si arrese sgomento,
abbaiò un cane, le cime dei pioppi
si piegarono al vento.

 

Perchè ci piace “Firmino e altre poesie”
Perchè questo bel libro di Elio Pecora e disegnato da Mirjana Farkas è un bagno di colori e parole in cui tuffarsi e rituffarsi per scegliere sempre una poesia preferita nuova

 

 

Una canzone per un libro
(Poeta Minore – Max Gazzè – 2000)

Iscriviti alla FataLetters