prendimi per mano

Prendimi per mano, mamma

Nel tragitto per andare a scuola, una bambina indugia tra il desiderio di scoprire il mondo, con la strada piena di vita, il bucato colorato che gira nelle lavasciuga della lavanderia automatica, i motorini rossi del pizza express – e il timore del rumore, delle macchine, di una realtà estranea, e soprattutto, del cancello della scuola che si profila in lontananza, con la folla accalcata di fronte… Ogni volta ritorna come un leitmotiv la formula magica per farsi coraggio: Prendimi per mano, mamma! Arrivata nel cortile però, ci sarà un’altra mano ad attenderla, quella della sua compagna Marie che le darà la giusta fiducia per lasciarsi andare al mondo.

Iscriviti alla FataLetters